tra una sillaba e l’altra

ele qualcosa016 modifiedo

Vedi si parla sempre per sineddoche
prima di emergere le cose devono
giocoforza scomporsi.
È così che riaffiora
tra una sillaba e l’altra
qualcosa che neanch’io so riconoscere
il calco del tuo sguardo
l’arco tracciato da uno dei tuoi gesti
un giorno che nessuno di noi due
saprebbe ricordare.
È perciò che sistemo
con cura le parole aspetto il compiersi
del profilo il richiudersi
della curva la flessione del tempo.

nell’immagine, un disegno mio: “Ele di profilo”
(pennarelli, 2014)

pms002

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...