preterizione

“Scusami un po’ di tristezza – senza motivo” ti ho scritto
chissà se tu lo sapevi (quanto lo sapevo io)
di essere la tristezza di cui ti stavo parlando.
Ora mi credi se dico che non era una bugia
soltanto un falso bersaglio una goffa diversione
devo dirigere i muscoli verso un punto definito
per rendere tollerabile ciò che non può avere un nome.

Annunci

2 thoughts on “preterizione

  1. volevo commentare…
    ma in realtà avrei scritto quattro cavolate come si fa in genere, colpevole la fretta, da queste parti webbiche.
    Comunque una cosa te la dico: io adoro leggere qualcosa che trasforma in poesia i minuscoli, minimi, forse insignificanti fatti quotidiani, velando tutto di quella malinconia che non può non sentire chi vive intensamente…
    e poeticamente…
    ovviamente…

    e saluto… caramente.
    (e il mio cuor non mente!)
    😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...