vecchie e bellissime

perché siamo creature vecchie e bellissime, anima mia,
non sogniamo più la perla unica in fondo alla notte

sappiamo ridere della scrittura che ci tesse la faccia
mentre ne lecchiamo via i segni con quel gioco di lingua

abitiamo il plesso della nostra clessidra
custodendo interiormente la sonorità

del passaggio

 

Anna Maria Farabbi
da “Abse”, Ponte del Sale, 2013

Annunci

One thought on “vecchie e bellissime

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...