note a margine di Whatsapp

Da giorni mi interrogo
sui tuoi occhi – e per fortuna
non ho ancora trovato risposte.
Penso ad esempio
al tempo che ci ha separati (molto più
di quello che ci ha uniti)
penso alle distanze che
non colmeremo – alle parole
che ho pensato a lungo di dirti e non ti ho mai
mai detto – perché di fronte
ai tuoi occhi all’improvviso
perdevano qualunque importanza.
Quando poi li vedo spalancati
nel tuo viso di bambina
quando mi raggiunge l’urto
della tua anima – ecco allora penso
che i tuoi occhi sono stati
e saranno sempre i tuoi occhi – la via più breve
e più sicura
perché il tuo cuore confini con il mio.

* * *

Post-scriptum:

Poi mi chiedo anche se sia vero
che la bellezza sta negli occhi
di chi guarda – specialmente quando
(come adesso) i versi me li trovo
già belli e scritti sulla pagina: e penso
che la bellezza sta negli occhi
di chi non sa di possederla
e a me non resta che accoglierla
lasciarla gemmare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...