una poesia di Murilo Mendes

L’uomo, la lotta e l’eternità

Indovino nei piani della coscienza
due arcangeli in lotta con sfere e con pensieri
mondo di pianeti in fiamme
vertigine
squilibrio di forze,
materia in convulsioni che brucia per definirsi.
O anima che non conosce tutte le sue possibilità,
il mondo è ancora piccolo per riempirti.
Scuoti i pilastri della realtà,
risveglia i ritmi addormentati.
La guerra! Guarda gli arcangeli cadere in pezzi!

Un giorno la morte restituirà il mio corpo
la testa restituirà i cattivi pensieri
i miei occhi vedranno la luce della perfezione
e non ci sarà più tempo.

(traduzione mia)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...