preferisco l’immobilità

In questa mattina di pioggia torrenziale
mi è tornato il mente il tuo volto.
Non so perché: affinità
meteorologiche forse. Ma so
che mi è tornato in mente
come tornano in mente i ricordi
irrevocati – come l’ustione
che ti sorprende nel mezzo di un gesto.
Ho sempre meno voglia di agire: preferisco
l’immobilità ormai. Sarà l’età credo.
Sono fermo a guardare il tuo volto che non c’è.
In realtà è il parabrezza. La pioggia
mi circonda. Continuo a pensarti
continuo a pensare che serva a qualcosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...