per esempio

Monk, per esempio, a un certo punto disse semplicemente: basta.
Lo capisco, in fondo. Dopo una vita passata a triangolare il limite un millimetro prima del collasso, a dire “bianco”, “nero”, “gatto” e “passami il sale” poi non c’è più gusto. Già dev’essere stato faticoso guidare per tanto tempo quel corpo così inadatto alle topografie della vita quotidiana: spigoli, porte, maniglie, cravatte, dichiarazioni dei redditi.
Per quel che posso intuire, Thelonious deve aver trovato l’ultima soluzione, nascosta sotto uno di quegli ottantotto tasti. Uno su cui era passato tante volte, senza mai vederla. Dev’essere stata una cosa semplice, limpida, abbagliante, come sono tutte le verità definitive. E poi, giustamente, ha dichiarato chiusi i giochi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...