zoologia fantastica (versi del primo aprile)

La starna

La starna storna vive sulla Marna.
Strana la starna, affusolata e scarna,
senz’unghie o corna, timida e notturna,
vaga, ma torna sempre quando aggiorna.
Cova nell’urna, che di fiori adorna,
d’uova una terna, con cura diuturna.
O taciturna, solitaria starna,
che tua basterna scavi nella marna,
dolce e materna, istinto ti governa.
Ed è per ciò ch’io ti sento fraterna.

* * *

Il piranha

Nuota il piranha, senza mai una lagna,
nei fiumi di montagna, in Nueva España.
Quando il turista incauto s’accompagna,
e il piede bagna in acqua immota e stagna,
per il piranha allora è una cuccagna,
ché gli si mette adunco alle calcagna
e come una lasagna se lo magna.
Tristo piranha, acquatica magagna!
Solo restituisci alla campagna
quattr’ossa e un po’ di dura cuticagna.

Annunci